LA CHIESA E IL PAPA

SE NON CI FOSSE LA CHIESA?
SAREBBE TUTTO ALLA DERIVA:
IN ALLESTIMENTO
LA CHIESA E IL PAPA
IL VATICANO
.....*.....
IL PAPA... PAPA' DI "TUTTI I DEBOLI"
.....*.....
Leggi e scrivi in basso quel che pensi sugli argomenti trattati: Grazie.

SENZA LA CHIESA E SENZA IL PAPA.
NO!
.....*.....
 A quelli che non credono in Dio non ho nulla da dire: Dio stesso ci ha creati “liberi” di pensiero e azioni.! Ma ignorare che esiste la Chiesa Cattolica Apostolica Romana in tutta la Terra significa non essere in buona fede. L’Italia è una nazione “quasi democratica” che dovrebbe governare da sola l’intero Paese provvedendo a tutto ciò che i cittadini hanno di bisogno. Ma sappiamo già, per esperienza, che né i governi di altri secoli né i più recenti, sono stati, sono e saranno capaci di governare bene l’Italia senza l’aiuto della Chiesa. I numerosissimi Istituti cattolici cristiani appartenenti alla Chiesa e guidati dal Papa offrono servigi per tutte le necessità di sopravvivenza su questa terra. Senza le università, senza gli istituti ospedaliere, senza le mense, i ricoveri, gli orfanotrofi, e tanti altri sussidi ai bisognosi… guidati dai cattolici Cristiani, l’Italia sarebbe una pozzanghera di malavitosi ancora di più di come è ora. Per quelli che non credono in Dio (ne hanno tutto il diritto) diciamo di immaginare di trovarsi improvvisamente in un’automobile che scende con dei tornanti da un’alta montagna improvvisamente senza freni: la morte sarebbe sicura, non ci sono dubbi! In pratica la Chiesa è utilissima anche a chi non crede in Dio. Gesù fu crocifisso per tutti! È un fatto veramente accaduto: Tu…  che stai leggendo, anche se non credi in Dio non puoi negare questo.
                                                                             .....*.....
Biografia di Papa Francesco.
Francesco, papa. – Nome assunto da Jorge Mario Bergoglio (n. Buenos Aires 1936) dopo la sua elezione papale. Nato in Argentina da emigranti piemontesi è il primo papa latinoamericano eletto al ministero petrino, nonché il primo gesuita ad assurgere a tale carica. Dopo essersi diplomato come tecnico chimico, ha poi scelto il sacerdozio ed ha studiato in seminario, nel 1958 è entrato a far parte come novizio della Compagnia di Gesù. Ha compiuto studi umanistici in Cile e si è laureato a Buenos Aires in Filosofia. Dal 1964 è stato professore di Letteratura e di Psicologia per tre anni. Il 13 dicembre 1969 è stato ordinato sacerdote. Dopo varie esperienze di insegnamento e la nomina a Provinciale dell'Argentina è stato rettore della facoltà di Teologia e Filosofia a San Miguel. Nel marzo 1986 si è recato in Germania per ultimare la sua tesi dottorale; quindi i superiori lo hanno destinato al collegio del Salvatore, da dove è passato alla chiesa della Compagnia nella città di Cordoba come direttore spirituale e confessore. Clicca su Treccani per continuare. Grazie.   http://www.treccani.it/enciclopedia/papa-francesco/
.....*.....
Dopo aver comunicato la pubblicazione  di SE NON CI FOSSE LA CHIESA così ci risponde Don Salvatore Callari da Mussomeli. Calogero.
.....*.....
Carissimo Salvatore... Credo di darti una buona notizia:
troverai una nuova pagina LA CHIESA E IL PAPA.
Cliccagli su e leggi e mi fai sapere che ne pensi.
Ciao Calogero. Grazie.
Carissimo Di Giuseppe, ho letto quanto mi hai suggerito. Come altre volte ti avrò scritto, è sempre un bene avere interesse ad argomenti che ci riguardano, in quanto cristiani e cattolici, parlarne e difendere anche i nostri principi, la nostra cultura, la nostra disciplina, dottrinale e   morale.  E la prima cosa è, certamente, stare con chi dirige la Chiesa, come vicario di Cristo, e accettarne, in ubbidienza, il magistero. Cosa lodevole dunque " semper cum Ecclesia".  Certo, mi è facile aggiungere un piccolo rilievo: sono argomenti di grande importanza. ed anche di difficile ... competenza; in maniera assai sbrigativa e popolare si dice: sono cose più grandi di noi e non possiamo pretendere di intervenire pensando di aver peso. Ci sono fior di studiosi e di teologi, che affrontano questi problemi dando un contributo efficace a sostegno della chiesa.  È bene che ognuno di noi faccia la sua parte, che vale per quel che vale, come segno di buona volontà, e di appartenenza affettuosa alla chiesa, espressa, soprattutto, nell’attaccamento ed apprezzamento del Sommo Pontefice. Auguri di buona attività, proficua e apprezzata. Ciao Don Salvatore 

----Messaggio originale----
Da: "digiuseppe.calogero@libero.it" <digiuseppe.calogero@libero.it>
Data: 12-gen-2017 18.43
A: <donsalvatorecallari@libero.it>
Ogg: L'IMPORTANZA DELLA "CHIESA


Carissimo lettore commenta quel che pensi grazie. Ciao... Calogero.






Nessun commento:

Posta un commento

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.

VERSO LAMPEDUSA

V E R S O L A M P E D U S A

Calogero Di Giuseppe

Donare se stessi ... è questo che dovrebbero fare tutti i Poeti.

Soprattutto amare tutto e tutti. Non bisogna essere per forza santi... ma essere coerenti con la sensibilità della “espressione dell’anima”, chiamata Poesia.

Non si può essere poeti e infischiarsene del prossimo.

Migliaia di disperati scappano verso il mare per la Libertà e la trovano nei fondali del mare...

o prima ancora nell’arsura dei deserti.

Questo mi suggerisce la poesia della sensibile amica

Luisa Colnaghi.
..............
Arrivati alla spiaggia
lacerati nel corpo
con l'animo vuoto
sono sfuggiti alla tempesta
la lingua straniera
tradita nel ricordo
… fame, freddo
del tempo coloniale
scaldati al fuoco di Dio
dividiamo il nostro pane
Sanfrancesco ha donato
veste e mantello
ha parlato al lupo
.....
27 maggio 2011Luisa Colnaghi

L'ITALIA S'E' DESTA



L’ITALIA SE DESTA





DAL 13 Giugno scorso il “Tricolore” della nostra Bandiera è più pulito. Splende di più. Si è liberato dal grigiore in cui l’avevano infangato alcuni cittadini italiani. I veri italiani non sono un popolo di ladri o puttanieri. È naturale che in una nazione vi siano delle minoranze di farabutti e degli avanzi di galera che, spesso, sopprimono i bisogni dei cittadini esemplari.



ORA L’ITALIA S’È DESTA ...



lo dimostrano gli ultimi tre eventi elettorali democratici. Finalmente l’Italia ha riscattato il proprio onore con un Nuovissimo Risorgimento Italiano". La spazzatura è ancora al potere: diamoci da fare con una scopa nuova.



Vigiliamo e non fidiamoci di nessuno.



Calogero





AUTORI OSPITI

Pioltello, Via George Bizet, Musicista

I GRANDI UOMINI

......................

PEPPINO IMPASTATO

Giuseppe Impastato è uno dei grandi eroi sacrificatosi per la dignità della Sicilia e per riscattare la dignità di ogni uomo degno di tale nome. Ha lottato contro la mafia di cui “il padre ne era componente”. La verde città di Pioltello gli ha dedicato uno dei suoi grandi giardini pubblici per bambini, in via George Bizet proprio davanti ai plessi delle scuole elementari e medie. Nel cippo che lo ricorda si può leggere una delle sue poesie sottoscritta.

Lunga è la notte

e senza tempo.

Il cielo gonfio di pioggia

non consente agli occhi

di vedere le stelle.

Non sarà il gelido vento

a riportare la luce

né il canto del gallo,

né il pianto di un bimbo.

Troppo lunga è la notte

senza tempo

infinita.

..................................................................

Ai prepotenti d’Italia, “Poetica Onestà” ricorda che sono ad un passo dalla morte: fisica e morale.

Neanche i vermi potranno sopportare la loro anima puzzolente.

Calogero