26 dicembre 2017

FERDINANDO IMPOSIMATO

UN GRANDE ITALIANO
FERDINANDO IMPOSIMATO
TALE E QUALE A BORSELLINO E FALCONE

CLICCA SULLA PAGINA IN ALTO  FALCONE BORSELLINO

RAI NEWS

02 gennaio 2018 Ferdinando Imposimato, 82 anni, morto oggi all'ospedale Gemelli di Roma, città nella quale viveva da tempo, era originario di Maddaloni, nel Casertano. Laureato in Giurisprudenza, dopo alcuni anni trascorsi come vice commissario della Polizia di Stato, nel 1964 divenne magistrato. Come giudice istruttore, il suo nome è legato ad alcuni tra i più importanti processi che hanno segnato la storia dell'Italia negli anni del terrorismo, quali quello per la morte di Aldo Moro, quello per l'attentato a Papa Giovanni Paolo II, quello per l'omicidio del vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura Vittorio Bachelet, e quello la strage di piazza Nicosia. - See more at: http://www.rainews.it/dl/rainews/articoli/morto-ferdinando-imposimato-giudice-caso-moro-b45dc4e0-7836-4f6a-8ac9-23b825c9f24c.html A lungo Imposimato si è occupato anche di mafia e camorra, istruendo il processo contro Michele Sindona, il banchiere legato alla mafia, e quello contro la banda della Magliana. L'11 ottobre 1983 il magistrato viene colpito da un grave lutto, perchè viene ucciso dalla camorra il fratello Franco, sindacalista. Franco Imposimato era in macchina con la moglie e il cane, era appena uscito dalla fabbrica in cui lavorava, la Face Standard di Maddaloni, e stava tornando a casa dopo il lavoro. Tre sicari a bordo di una Ritmo 105 sbarrarono la strada alla sua vettura a 300 metri dall'opificio e fecero fuoco, colpendo il fratello del giudice con 11 proiettili. Nell'agguato riuscì a salvarsi sua moglie, benchè gravemente ferita da due proiettili sparati da Antonio Abbate, il killer riconosciuto dalla donna anni dopo in sede processuale. Per veder riconoscere la matrice mafiosa e camorristica del delitto si è dovuto attendere fino al 2000 e il processo Spartacus. Nel 1986 Ferdinando Imposimato diviene consulente legale delle Nazioni Unite nella lotta alla droga, recandosi più volte per incarico dell'Onu in America Latina. Non è mancato un suo impegno politico, prima con il Partito Comunista Italiano nelle cui liste viene eletto al Senato e poi nel 1992 alla Camera. Per tre legislature fu componente della Commissione Antimafia. Successivamente passa al Partito Democratico di Sinistra dove diventa responsabile alla Giustizia dei Socialisti Democratici. Della Corte di Cassazione, viene nominato Presidente onorario aggiunto. Nel 2013 era nella lista dei nomi scelti dal M5S per l'elezione a Presidente della Repubblica, e i grillini che lo hanno votato anche nella successiva elezione del 2015.

Calogero Di Giuseppe 

.............................*...............................
Anche se non credi in Dio credi in questo uomo Papa.
BUON ANNO A TUTTI  I CITTADINI DEL MONDO
E soprattutto a coloro che gestiscono, bene o male, le sorti delle varie Nazioni sempre il lite con scuse insostenibili. Ascoltiamo la voce del Papa che fa di tutto per scongiurare guerre inutili e disastrose.
Anche in Vaticano  Papa Francesco ha dei problemi irrisolvibili: Molti dei suoi collaboratori non lo seguono come dovrebbero: Anzi fanno di tutto per metterlo in difficoltà. Ricordiamoci che è Papa francesco che ci ha avvisati della TERZA GUERRA MONDIALE A PEZZI.  "NOTIZIA " che né i nostri politici né altri al mondo hanno fatto. Difendiamo l'unico vero Uomo che è dalla parte dei "deboli" cioè delle persone oneste. Pioltello 26 12 2017. Calogero Di Giuseppe 

11 novembre 2017

IL GENIO DELLA TV

GIANCARLO MAGALLI
Giancarlo è uno dei geni della TV, che gode dal pubblico che lo conosce, la simpatia più eccelsa che possa avere da un essere cosciente che segue il il "mondo" dello spettacolo. Chiunque ha lavorato con lui né gode la simpatia, l'astuzia, la satira e la straordinaria intelligenza compatibile con chiunque! Ho conosciuto tantissime persone famose ma non so perché proprio Lui non riesco ad incontralo. Ma... prima o poi accadrà.
.
.....*.....
.
MagalliGiancarlo. - Autore e conduttore televisivo italiano (Nato a Roma 1947). Formatosi come animatore nei primi villaggi turistici d’Italia, negli anni Settanta ha iniziato la collaborazione con la Rai, divenendo autore e regista. Chiamato a sostituire E. Bonaccorti nel programma Pronto, chi gioca? nel 1987 ha esordito come conduttore TV; dal 1993 presenta I fatti vostri, alternando alla televisione le collaborazioni radiofoniche e cinematografiche. Molto apprezzato dalle famiglie e presenza costante della televisione italiana, M. ha all’attivo più di cinquanta trasmissioni (fra le quali Mezzogiorno in famiglia, 2008-09, da E Mi gioco la nonna, 2012).  Pioltello 11 2017   Calogero Di Giuseppe  

6 novembre 2017

"DUELLO TRA FAZIO E GILETTI

LA RAI SENZA DIGNITA'
La cosa più brutta che può capitare 
è quella di avere a che fare con le persone oneste.
.....*.....
DUELLO DOMENICALE
LA Domenica Giletti sfida Fazio e il suo Programma .
Calogero Di Giuseppe 
.....*.....
Il direttore generale della R.A.I. Orfeo
Mariu chi minchia facisti?
Calogero Di Giuseppe 

28 ottobre 2017

I GRANDI UOMINI TRA I MISERABILI

I GRANDI UOMINI

PIETRO GRASSO

Con una breve nota diffusa nel pomeriggio di giovedì, 26 10 2017 il Presidente del Senato Pietro Grasso ha comunicato di avere lasciato il gruppo parlamentare del Partito Democratico, il partito con il quale era stato eletto senatore. Il Presidente Pietro Grasso ha rassegnato le dimissioni dal Gruppo del Partito Democratico e, ai sensi del Regolamento, sarà iscritto d’ufficio al Gruppo Misto del Senato. Il capogruppo al Senato del Pd, Luigi Zanda, ha così commentato, dando indizi delle ragioni della scelta di Grasso: “Il presidente Grasso mi ha comunicato per telefono la decisione di dimettersi dal gruppo del Pd poco prima di renderla nota. Per me è stata una notizia inaspettata e in nessun modo prevedibile”. Per quanto mi ha detto, il senatore Grasso si è dimesso dal gruppo del Pd principalmente perché non condivide la linea politica del partito e, in particolare, le decisioni sulla legge elettorale. Mi ha detto che se non fosse stato presidente del Senato e avesse dovuto votare, non avrebbe votato né la legge né la fiducia sugli articoli. Peccato. Le sue dimissioni vengono dopo una lunga collaborazione. Oltre alla notizia di cronaca… Purtroppo credo opportuno aggiungere che le persone oneste sono destinate a soffrire quando si trovano tra delinquenti a dirigere lo stato. Bravo Pietro… Bravo. 
Calogero Di Giuseppe 
.....*.....

25 ottobre 2017

LA CATTIVERIA UMANA SUPERA OGNI LIMITE DI TUTTE LE CREATURE
Calogero.
ANNA FRANK L'EROINA MONDIALE
CAMPO DI CALCIO O DI INSULTI?
Definire i campi di calcio italiani campi sportivi è una delle più grandi ipocrisie che si dicono: dovrebbero ma non lo sono. Oltre ai calci date al pallone ci sono calci dati alla dignità umana e alla civiltà. Non è sport quello che si fa… ma danaro. I tifosi sono liberi anche di sottomettere chiunque e di offendere chiunque anche di fare “politica razziale” sino ad insultare anche un’eroina come Anna Frank. I “Padroni” delle squadre di calcio non riescono a gestire lo sport (o non vogliono) entro i limiti della decenza. Per favore non lo chiamate Sport. Leggi Anna Frank su http://www.treccani.it/enciclopedia/anne-frank/

21 ottobre 2017

SIMONA MALPEZZI

ONOREVOLE SIMONA MALPEZZI

DEPUTATA PARLAMENTA ABITANTE A PIOLTELLO
.SILVIANata nel 1972 a Cernusco sul Naviglio, sono cresciuta a Pioltello, una cittadina alle porte di Milano. Ho frequentato la facoltà di lettere moderne presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, dove mi sono laureata con una tesi su Amintore Fanfani. Da sempre ho coltivato la passione per la politica unita a quella per l’insegnamento un binomio che ben presto mi ha portata ad interpretare il ruolo di insegnante andando oltre la semplice lezione. Guardando alla scuola come la più grande opportunità di progresso e di sviluppo del nostro Paese, ho sempre indirizzato il mio sguardo verso le criticità del sistema, impegnandomi in prima linea per trovare soluzioni concrete. http://www.simonamalpezzi.com/la-mia-storia/
.....*.....

 MOTTA

.....*.....
E' bellissimo sapere che al mondo ci sono creature così belle... non solo fisicamente: sorridenti, attraenti e capaci di distinguersi senza farsi capovolgere dalla marea poco piacevole delle volgarità radio televisive. La mia lunghissima esperienza, totalmente diversa dalla sua, ma altrettanto multiforme, mi permette di augurarle ulteriori successi artistici e umani. Calogero Di Giuseppe. Pioltello 21 10 2017.
Leggi su http://www.ferraraitalia.it/intervista-a-silvia-motta-la-signora-dellaudience-118191.html

9 ottobre 2017

SALVE... BEN VENUTI TRA NOI E 
GRAZIE PER LA VOSTRA ATTENZIONE
Siete pregati di leggere le pagine in alto cliccandovi su: ove vi sono  argomenti vari da scegliere.
Mussomeli: Castello Manfredonico

5 ottobre 2017

L'ULTIMA POESIA

SI NASCE PER MORIRE... 
E SI MUORE SPERANDO SPERANDO DI ANCOR CAMPARE


Se vedrete dal cielo scendere
Come la neve, foglie barcollanti
Sono i miei versi ancora vivi…
Anche se io… non sarò più.
*
Così sarà quando morirò…
*
Il verso del poeta come l’acqua
Che scende dalla montagna giù giù
Dalla pianura passando lenta
Giungendo finalmente al mare.
*
Tu… che dei poeti ne fai scherno
Non illuderti… ti sei sbagliato…
saliranno i miei versi sino al cielo
evaporati dall’anima mia
e dal sentimento chiamato
POESIA
Così è perché l’ha voluto Dio.
Ma ciò… non l’ho voluto tanto… io.
.....*.....
…..*…..

1)      E’ la Poesia che mi ha voluto.

Calogero Di Giuseppe
Pioltello 19/ 9/ 2017
1)      Inedita

27 maggio 2017

ISCRIVITI AL MOVIMENTO

MOVIMENTO LETTERARIO LOMBARDO.
Mandate la vostra poesia: oppure venite a leggerla.
Ciao....

Gentilissimi amici… riprendiamo dopo 3 mesi di vacanza a scrivere sui nostri blog che voi gentilmente seguite leggendo quello che scriviamo. Le visualizzazioni aumentano sempre più come lo dimostrano i numeri che si trovano a sinistra di ogni blog. Grazie… grazie infinite. Se volente inviare qualche vostro pensiero… basta scrivere il vostro parere. Ciao Calogero.
Calogero.digiuseppe@libero.it:

.....*.....
CI SCUSIAMO CON LE PERSONE ONESTE
LA CAMERA DEGLI IMPUTATI:
TANTO QUANTO IL SENATO
La cosa più brutta che può capitare ad un politico è 
avere una persona onesta nel proprio partito. 
.

PADRE NOSTRO

Padre nostro che in cielo stai…
Dacci oggi il nostro pane,
una casa e il tetto sano
L’amore, la salute
E un lavoro quotidiano.

Dacci oggi un po’ di vino…
Qualche straccio…una scarpa…
E il sorriso d’un bambino.

Dacci pure qualche idea
Che per tutti buona sia.

Dacci pure la famiglia…
E nel cuore l’armonia…
Allontana lo scompiglio
E della frode la mania.

Non indurre in tentazione
Chi governa a nome nostro:
Fa che il capo d’uno Stato
Non sia sempre traviato.
.
Per me è uno sgomento
Tanti ladri in parlamento.
11 gennaio 1980
Calogero Di Giuseppe


15 maggio 2017

VENEZIA NON E' PIU' VENEZIA

in allestimento
IL MOSE
Di Maurizio Dianese
VENEZIA - Un rischio e una certezza. E una buona notizia. Il rischio è che il Mose non sia finito nemmeno per il 2018. La certezza è che, comunque, anche se riusciranno a finirlo entro il 2018, non ci sarà nessuno in grado di farlo funzionare. Sempre ammesso che funzioni perché, ad esempio, non è mai entrato in funzione il battello-scopa che doveva servire a togliere le incrostazioni e la sabbia dalle paratoie. La buona notizia è che al Consorzio qualcuno sta iniziando a fare i conti e la manutenzione si aggira sui 20-22 milioni di euro l'anno. E' una buona notizia per modo di dire perché non si sa chi dovrebbe tirarli fuori questi soldi, ma comunque è ben lontana dalla pessimistica previsione di 100 milioni l'anno. Partiamo dal rischio. In questo momento spiega una fonte autorevole del Consorzio che vuole restare anonima - l'unico modo per finire il Mose è che le ditte lavorino gratis. E già avanzano 60 milioni di euro, figuriamoci se sono disposte a continuare a lavorare gratis. Perché i soldi prima o poi arriveranno, da qui al 2021, come previsto dal Cipe, ma oggi non ci sono...
.....*.....

VENEZIA E LA DELUSIONE MONDIALE
IL MOSE CON ALTRE INIZIATIVE SUCCHIANO LIRE ED EURO SIN DAL 1950
Come se non bastassero le turbolenze del mare fanno entrare le grandi navi: prima o poi finirà come all'Isola Del Giglio: il sindaco è responsabile tanto quanto schettino perché gli ha da il permesso di fare gli "inchini 

9 maggio 2017

ALDO MORO 39 ANNI FA

Aldo Moro: DEMOCRISTIANO 
 uno dei più grandi statisti italiani: martire di delinquenti 
strumentalizzati da vari politici e dai servizi segreti, forse anche americani.
Clicca su  ALDO MORO 39 ANNI FA  e vai da enciclopedia Treccani

.....*.....
ALDO MORO 
Uno dei più grandi Statisti mondiali.
Prigioniero delle BRIGATE ROSSE " strumentalizzate dagli americani: la stampa di allora ha scritto che Aldo moro comunicò alla moglie che forse non lo lasciavano tornare in Italia. Moro preferiva agli STATI UNITI gli stati al di là del Mediterraneo. 

5 maggio 2017

LEGITTIMA DIFESA PER SEMPRE

LO STATO ITALIANO PAGA I DANNI DEI LADRI.
ma che bella pensata.
Ma a chi è venuta questa idea cosi,  così... "cretina?"
Lo Stato con le proprie leggi dovrebbe condannare non premiare i ladri. Questi, quando fanno danni in casa altrui, o ad essere umani in casa propria, sono loro che danneggiano... non lo Stato. Per cui lo stato privilegia e premia chi delinque. Sappiamo che nelle "camere" ci sono tanti che.....: come pensate voi io non lo posso dire. Comunque cretino come sono riesco a capire che appena una persona varca il recinto di dove abito entra in casa mia. La legittima difesa vale e varrà istintivamente: per la difesa personale e dei propri familiare. I malfattori dovrebbero pagare anche a coloro che sono state vittime innocenti in casa loro. Almeno che i ladri non glieli ha mandato lo Stato. Non mi risulta che ci si possa difendere con una scoreggia.
Questi sono la maggior parte dei nostri politici
Ci scusiamo con le persone oneste.

30 aprile 2017

LA CAMERA DEGLI IMPUTATI

Che Dio ci aiuti...
Laura Boldrini: 
presidentessa dei Deputati onesti e disonesti.
LETTERA APERTA ALLA PRESIDENTESSA DELLA CAMERA LAURA BOLDRINI
Credo che Lei sia una persona per bene tra persone indegne di Lei e del ruolo che svolgono. La prego di chiamare i componenti della Camera DEPUTATI e non ONOREVOLI: è TROPPO OFFENSIVO per i Deputati onesti che onorano veramente l’Italia. Come Lei sa gran parte dei politicanti hanno a che fare con la Giustizia: già condannati e osano ancora calpestare i diritti dei cittadini bisognosi. 29 4 2017 Calogero Di Giuseppe.

12 aprile 2017

CHE DIO CI AIUTI

Valeria Fabrizzi attrice.
.....*.....
CHE DIO NON VI AIUTI
Produttori e regista!
CHE DIO CI AIUTI è una fiction della nostra R.A.I. TV.  Con ottimi attori e un bravo regista. Ma il messaggio semi comico che lancia può causare degli equivoci che certamente non sono da lodare. Nessun convento di suore, o di altre organizzazioni della Chiesa Cattolica Apostolica Romana funziona come descritto dalla fiction. Si ha l’impressione di assistere a una commedia di matti più che a un messaggio culturale o di svago. Si può dare lavoro ai cineasti anche facendo opere almeno discrete.
Calogero Di Giuseppe . Mail: discussione24@libero.it

28 marzo 2017

SE NON CI FOSSE IL PAPA

TUTTO OK: 
Il popolo di Dio è conTe.
.....*.....
SE NON CI FOSSE LA CHIESA
IL PAPA A MILANO

Se non ci fosse la CHIESA non ci sarebbe il Papa… e neanche l’organizzazione mondiale di diverse categorie di istituti sempre a favore dei deboli, degli analfabeti ecc. Nessuna Nazione al mondo è paragonabile all’importansa e al “potere”, temporale e spirituale della Chiesa. Lo ha dimostrato Papa Francesco a Milano. Lo ha dimostrato anche quando ci ha informati della “TERZA GUERRA MONDIALE a pezzettini”. Che nessuno dei “regi microfoni” detti giornalisti… servi del potere cosiddetto politico ci ha informati. La Chiesa sostituisce lo Stato italiano nelle deficienze: si occupa anche del benessere dei cittadini malati, drogati, affamati, senza fissa dimora e cosi via all’infinito. Gli attuali buffoni (chiedo scusa a chi fa il proprio dovere) che ci governano non hanno nessuna dignità e nessuna intenzione di essere al servizio dello Stato. Ricordo che almeno 80% hanno a che fare con la Giustizia Italiana. Se non ci fosse la CHIESA, anche se imperfetta, lo Stato Italiano non esisterebbe. Riflettiamo amici… riflettiamo: aiutiamoci l'un l'altro.  Calogero Di Giuseppe 

8 marzo 2017

LA POLITICA DEI LADRI

LA POLITICA DEI LADRI IN PARLAMENTO?
PER ANNI CONTRO DI PIETRO E
Contro tutti gli onesti!
Con l'aiuto anche dai media.
Antonio Di Pietro del pool di
MANI PULITE
.....*.....
Calogero Di Giuseppe Poeta- Scrittore
Sostenitore di Antonio Di Pietro
......*.....
                                                                    SENZA ALCUNA DIGNITA’
Ormai la nostra politica è guidata senza alcuna onestà: da persone non solo incapaci ma anche disonesti e senza dignità. Come si fa a paragonare un parlamentare di oggi con quelli della "Prima Repubblica?" Con questi "stronzi" ogni idea, ogni proposta porta al furto. Come si fa a paragonare Renzi con Aldo Moro, Enrico Berlinguer? e tanti altri eroi che hanno sprecato il loro tempo inutilmente? Dov'è la Democrazia? Ieri sera ho assistito a Porta a Porta un "dialogo" tra Bruno Vespa e la sua ospite... mi pare La Boschi P.S. da soli. Senza alcun altro interlocutore: e senza alcuna vergogna. Come diceva Bartali: tutto è perduto. Eppure Vespa deve tutto alla Democrazia Cristiana... cioè a De Mita che gli ha fatto avere il posto alla R.A.I. Ciao Calogero Di Giuseppe, 8 marzo 2017
 E IO PAGO... E IO PAGO...

TOTO’
Ovvero ANTONIO DE CURTIS
CINQUANTESIMO ANNIVERSARIO DELLA MORTE
Ricordare il geniale artista Totò è un dovere oltre che un piacere.
Nome d'arte dell'attore Antonio De Curtis (Napoli 1898 - Roma 1967). Esordì nel caffè-concerto imitando la "marionetta" creata da G. De Marco, per passare poi (1926) nelle compagnie di operette Maresca, che cominciavano a rappresentare riviste, come comico-grottesco. In seguito, a capo di una propria compagnia, si affermò (1929) nella parodia dei Tre Moschettieri di M. Manzini. Comico di grande forza e mimo eccezionale, erede della grande tradizione partenopea e insieme di certo "assurdo" petroliniano, è stato interprete acclamatissimo di riviste di grande successo (Ma che ti sei messo in testa? 1944; Con un palmo di naso, 1944). Nel cinema dal 1937 (Fermo con le mani), mettendo a frutto la lezione dell'avanspettacolo diede vita, con la sua raffinatissima tecnica dei tempi di recitazione e un'impressionante abilità nei giochi linguistici, a un monumento di comicità insuperabile. Fra i suoi numerosissimi film, si ricordano: Animali pazzi (1939); San Giovanni Decollato (1940); Totò le Mokò (1949); L'imperatore di Capri (1949); Totò cerca casa (1949); Napoli milionaria (1950); Guardie e ladri (1951); L'uomo la bestia e la virtù (1953); L'oro di Napoli (1954); Totò, Peppino e la malafemmina (1956); I soliti ignoti (1958); Uccellacci e uccellini (1966); Che cosa sono le nuvole (episodio di Capriccio all'italiana, 1967). Scrisse anche poesie in dialetto napoletano: 'A livella (1964); Dedicate all'amore (post., 1977) Clicca su. http://www.treccani.it/enciclopedia/toto/

 .....*.....
ALDO MORO, STATISTA
ALDO MORO MARTIRE
Assassinato dalle Brigate Rosse
e forse dagli Stati Uniti d'America.
UN'ALTRO EROE ITALIANO
che ha lottato contro le mafie
e contro i politici corrotti.
Esemplare sindaco di Palermo.


VERSO LAMPEDUSA

V E R S O L A M P E D U S A

Calogero Di Giuseppe

Donare se stessi ... è questo che dovrebbero fare tutti i Poeti.

Soprattutto amare tutto e tutti. Non bisogna essere per forza santi... ma essere coerenti con la sensibilità della “espressione dell’anima”, chiamata Poesia.

Non si può essere poeti e infischiarsene del prossimo.

Migliaia di disperati scappano verso il mare per la Libertà e la trovano nei fondali del mare...

o prima ancora nell’arsura dei deserti.

Questo mi suggerisce la poesia della sensibile amica

Luisa Colnaghi.
..............
Arrivati alla spiaggia
lacerati nel corpo
con l'animo vuoto
sono sfuggiti alla tempesta
la lingua straniera
tradita nel ricordo
… fame, freddo
del tempo coloniale
scaldati al fuoco di Dio
dividiamo il nostro pane
Sanfrancesco ha donato
veste e mantello
ha parlato al lupo
.....
27 maggio 2011Luisa Colnaghi

L'ITALIA S'E' DESTA



L’ITALIA SE DESTA





DAL 13 Giugno scorso il “Tricolore” della nostra Bandiera è più pulito. Splende di più. Si è liberato dal grigiore in cui l’avevano infangato alcuni cittadini italiani. I veri italiani non sono un popolo di ladri o puttanieri. È naturale che in una nazione vi siano delle minoranze di farabutti e degli avanzi di galera che, spesso, sopprimono i bisogni dei cittadini esemplari.



ORA L’ITALIA S’È DESTA ...



lo dimostrano gli ultimi tre eventi elettorali democratici. Finalmente l’Italia ha riscattato il proprio onore con un Nuovissimo Risorgimento Italiano". La spazzatura è ancora al potere: diamoci da fare con una scopa nuova.



Vigiliamo e non fidiamoci di nessuno.



Calogero





AUTORI OSPITI

Pioltello, Via George Bizet, Musicista

I GRANDI UOMINI

......................

PEPPINO IMPASTATO

Giuseppe Impastato è uno dei grandi eroi sacrificatosi per la dignità della Sicilia e per riscattare la dignità di ogni uomo degno di tale nome. Ha lottato contro la mafia di cui “il padre ne era componente”. La verde città di Pioltello gli ha dedicato uno dei suoi grandi giardini pubblici per bambini, in via George Bizet proprio davanti ai plessi delle scuole elementari e medie. Nel cippo che lo ricorda si può leggere una delle sue poesie sottoscritta.

Lunga è la notte

e senza tempo.

Il cielo gonfio di pioggia

non consente agli occhi

di vedere le stelle.

Non sarà il gelido vento

a riportare la luce

né il canto del gallo,

né il pianto di un bimbo.

Troppo lunga è la notte

senza tempo

infinita.

..................................................................

Ai prepotenti d’Italia, “Poetica Onestà” ricorda che sono ad un passo dalla morte: fisica e morale.

Neanche i vermi potranno sopportare la loro anima puzzolente.

Calogero