28 dicembre 2012

L'AGENDA MONTI-"LA DISCUSIONE" (Poetica Onestà)

NON CI RESTA CHE SPERARE
Nella babele politica, gli affamatori degli (italiani brava gente) si stanno camuffando in benefattori: ponendosi al Centro si tengono pronti per poter saltare, a destra o a sinistra, in cielo e in terra, per esser pronti a rubare ed affamare.
I cardinali che ìncitano a votare Montezemolo e altri, pur sapendo che hanno i capitali all’estero, e che nulla hanno dato per risolvere la crisi, sono responsabili tanto quanto i formigoniani e quelli di Comunione e Liberazione e simili. Gli aumenti ingiustificati, già decisi dalle solite caste, Assicurazioni, Petrolieri, Banchieri ecc. sono la prova evidente: Che Don Giussani li perdoni. Pur la stampa ha mantenuto la sua casta a costo zero,  come la maggior parte dei ladroni delle due Camere. E’ lungo il discorso da fare…fermiamoci qui. Io come Dante Alighieri li mando all’inferno eterno. Se li voti anche tu vai aaa.... all'inferno.Non sono né di Destra, né di Centro né di Sinistra ma semplicemente a favore dei poveri e dei ricchi onesti.
 Come ci insegnano Gesù e il Vangelo.
 Esistono solo due partiti:
ONESTI E DISONESTI
Caro Cittadino del mondo, queste sono le
nostre REGOLE ETICHE E MORALI
1) Non nominare il dio tuo, o quello altrui, invano. 2) Onora il padre e la madre.
3) Governa bene i tuoi cittadini 4) Rispetta le autorità costituite democraticamente
5) Non uccidere.
6) Non rubare.
7) Rispetta tutti gli altri esseri.
8) Guadagnati lo stipendio onestamente 9) Non umiliare i tuoi dipendenti. 10 Non testimoniare o pubblicare il falso. GRAZIE a tutti coloro che per conto dello stato lottano anche rischiando la vita. Calogero Di Giuseppe
LASCIATE OGNI SPERANZA VOI CHE ENTATE
Al mio Paese voi rubaste tanto
l'Italia spoglia è di ogni cosa
lasciate  speranza voi 'ché rubate
di condannarvi vene faccio vanto
creatur peggior di voi non ne son nate.
Aggiungi anche Tu qui sopra ladri e  malfattori.

VERSO LAMPEDUSA

V E R S O L A M P E D U S A

Calogero Di Giuseppe

Donare se stessi ... è questo che dovrebbero fare tutti i Poeti.

Soprattutto amare tutto e tutti. Non bisogna essere per forza santi... ma essere coerenti con la sensibilità della “espressione dell’anima”, chiamata Poesia.

Non si può essere poeti e infischiarsene del prossimo.

Migliaia di disperati scappano verso il mare per la Libertà e la trovano nei fondali del mare...

o prima ancora nell’arsura dei deserti.

Questo mi suggerisce la poesia della sensibile amica

Luisa Colnaghi.
..............
Arrivati alla spiaggia
lacerati nel corpo
con l'animo vuoto
sono sfuggiti alla tempesta
la lingua straniera
tradita nel ricordo
… fame, freddo
del tempo coloniale
scaldati al fuoco di Dio
dividiamo il nostro pane
Sanfrancesco ha donato
veste e mantello
ha parlato al lupo
.....
27 maggio 2011Luisa Colnaghi

L'ITALIA S'E' DESTA



L’ITALIA SE DESTA





DAL 13 Giugno scorso il “Tricolore” della nostra Bandiera è più pulito. Splende di più. Si è liberato dal grigiore in cui l’avevano infangato alcuni cittadini italiani. I veri italiani non sono un popolo di ladri o puttanieri. È naturale che in una nazione vi siano delle minoranze di farabutti e degli avanzi di galera che, spesso, sopprimono i bisogni dei cittadini esemplari.



ORA L’ITALIA S’È DESTA ...



lo dimostrano gli ultimi tre eventi elettorali democratici. Finalmente l’Italia ha riscattato il proprio onore con un Nuovissimo Risorgimento Italiano". La spazzatura è ancora al potere: diamoci da fare con una scopa nuova.



Vigiliamo e non fidiamoci di nessuno.



Calogero





AUTORI OSPITI

Pioltello, Via George Bizet, Musicista

I GRANDI UOMINI

......................

PEPPINO IMPASTATO

Giuseppe Impastato è uno dei grandi eroi sacrificatosi per la dignità della Sicilia e per riscattare la dignità di ogni uomo degno di tale nome. Ha lottato contro la mafia di cui “il padre ne era componente”. La verde città di Pioltello gli ha dedicato uno dei suoi grandi giardini pubblici per bambini, in via George Bizet proprio davanti ai plessi delle scuole elementari e medie. Nel cippo che lo ricorda si può leggere una delle sue poesie sottoscritta.

Lunga è la notte

e senza tempo.

Il cielo gonfio di pioggia

non consente agli occhi

di vedere le stelle.

Non sarà il gelido vento

a riportare la luce

né il canto del gallo,

né il pianto di un bimbo.

Troppo lunga è la notte

senza tempo

infinita.

..................................................................

Ai prepotenti d’Italia, “Poetica Onestà” ricorda che sono ad un passo dalla morte: fisica e morale.

Neanche i vermi potranno sopportare la loro anima puzzolente.

Calogero